U.B.A. – Unity of Brokers Assurance

News

Previdenza Complementare

Come di consueto in questo periodo, la COVIP ha pubblicato i principali dati statistici relativi alla previdenza complementare in Italia nel quarto trimestre 2014.

A fine 2014 gli iscritti totali alla previdenza complementare erano 6,585 milioni; al netto delle uscite, la crescita nell’anno è stata di circa 380.000 unità (+6,1%).

Gli iscritti totali ai fondi negoziali erano 1,944 milioni, in prevalenza lavoratori dipendenti privati; nell’anno trascorso questi fondi hanno perso circa 6.000 aderenti, confermando la tendenza decrescente degli ultimi anni.

Per i fondi pensione aperti gli iscritti sono aumentati di 69.000 unità (7%), portando il totale degli aderenti alla fine del 2014 a quota 1,053 milioni.

Gli iscritti ai PIP “nuovi” (piani individuali pensionistici di tipo assicurativo conformi al D. Lgs. 252/2005) erano 2,454 milioni, circa 320.000 in più (15%) rispetto all’anno precedente.

previdenza complementare

Il patrimonio accumulato dalle forme pensionistiche ammontava a circa 126,3 miliardi di euro, in aumento dell’8,5% rispetto a fine 2013. Le risorse dei fondi negoziali erano pari a 39,6 miliardi, in crescita del 14,9%. I PIP “nuovi” disponevano di un patrimonio di 15,8 miliardi e i fondi aperti di 13,9; l’incremento nell’anno è stato, rispettivamente, del 21,2% e del 16,4%.

I rendimenti medi sono stati positivi per tutte le forme pensionistiche. I fondi negoziali e i fondi aperti hanno reso in media, rispettivamente, il 7,3% e il 7,5% al netto dei costi di gestione e degli oneri fiscali. Per i PIP “nuovi” di ramo III, il rendimento medio è stato del 7,3% al netto dei costi di gestione ma al lordo della fiscalità(1). Nel 2014 il TFR si è rivalutato, al netto dell’imposta sostitutiva, dell’1,3%.

Posted in: News

Leave a Comment (0) →

Stipula di assicurazioni vita

La stipula di assicurazioni vita ha registrato una crescita nel 2014. A dicembre 2014 la nuova produzione di polizze vita individuali raccolta in Italia dalle imprese italiane e dalle rappresentanze di imprese extra-U.E., comprensiva dei premi unici aggiuntivi, è stata pari, secondo una prima stima*, a € 6,4 mld, il 31,3% in più rispetto allo stesso mese del 2013.

Da inizio anno i nuovi premi emessi hanno raggiunto € 90,7 mld, in crescita del 47,4% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Considerando anche i nuovi premi del campione delle imprese U.E., pari a € 1,3 mld, in discreto aumento rispetto a dicembre 2013, i nuovi affari vita complessivi nel mese sono stati pari a € 7,7 mld (+30,8% rispetto allo stesso mese del 2013), mentre da inizio anno hanno raggiunto € 106,3 mld, il 44,4% in più rispetto all’anno precedente.

Stipula di assicurazioni vita

Posted in: News

Leave a Comment (0) →

Responsabilità sinistro sulla polizza auto

Oggi parliamo della Responsabilità sinistro sulla polizza auto come previsto dall’Articolo 149 del Codice delle Assicurazioni Private .

L’Articolo prevede che ai fini dell’accertamento della responsabilità dei veicoli in caso di sinistro si applichino i principi illustrati nella tabella di seguito.

Responsabilità sinistro sulla polizza auto

Posted in: News

Leave a Comment (0) →

Polizza vita

polizza vita

Offerte convenienti di U.B.A. per la Polizza vita, soluzione assicurativa che garantisce ai beneficiari un capitale prestabilito in caso di decesso. Si tratta di importanti strumenti in termini previdenziali per la propria famiglia, oltre che di un’utile  forma di previdenza integrativa.

Contattaci per saperne di più

Polizze Vita

Polizze Vita

Capiamo un pò di più sulle Polizze Vita…

Una polizza vita prevede che la compagnia assicurativa si impegni, dietro la corresponsione di un premio, a liquidare al beneficiario ( o ai beneficiari) designato in polizza, un capitale in un’ unica soluzione o attraverso una rendita, in seguito ad un accadimento relativo alla vita dell’assicurato . Una polizza vita costituisce sia uno strumento importante per far fronte ai problemi economici che possono derivare dalla morte di un membro della famiglia, specialmente nel caso in cui l’assicurato concorreva in maniera determinante alla stabilità economica della famiglia stessa, sia un metodo sicuro per garantirsi una pensione integrativa. Il mercato assicurativo offre diversi prodotti in grado di soddisfare le diverse esigenze e necessità.

Il contratto di assicurazione vita prevede quattro figure diverse:

1) Contraente: il contraente è colui che di fatto sottoscrive il contratto e che quindi si impegna impegnare ad onorarlo attraverso il pagamento dei premi. Il contraente può essere sia una persona fisica che una giuridica.

2) Assicuratore: l’assicuratore è la persona fisica che rappresenta la Compagnia assicurativa con la quale il contraente stipula il contratto. L’assicuratore deve avere il ‘ mandato’ da parte della Compagnia che rappresenta ad operare specificatamente nel settore vita e la Compagnia assicurativa deve avere l’autorizzazione da parte del Ministero dell’Industria ad operare nel campo “vita”. L’assicuratore è di fatto l’entità che riscuote (per conto della
Compagnia assicurativa che rappresenta) il premio assicurativo dal contraente e che poi liquiderà nei termini previsti dal contratto.

3) Assicurato: l’assicurato è la persona alla cui vita fa esplicito riferimento il contratto stipulato tra contraente e assicuratore.

Esempio:
Contraente: Rossi Amelia ( moglie di Neri Gino)
Assicurato Neri Gino ( marito di Rossi Amelia)
Beneficiari ( Neri Antonella e Neri Massimiliano, figli di Rossi Amelia e Neri Gino)

4) Beneficiario: il beneficiario è colui che riceve la liquidazione prevista dal contratto al verificarsi delle condizioni prestabilite in polizza.

Si possono individuare principalmente tre tipi di polizza vita:

A) Polizze vita miste: questo tipo di polizze prevedono la liquidazione di un capitale al beneficiario sia in caso di morte dell’assicurato che in caso di vita dello stesso; nel caso in cui, alla scadenza del contratto, l’assicurato fosse in vita, il capitale previsto può essere versato da parte della compagnia assicurativa o in un’unica soluzione o come rendita vitalizia.

B) Polizze vita caso vita: questo tipo di polizze sono caratterizzate dal fatto che alla loro scadenza viene versato al beneficiario un capitale o una pensione integrativa. In questo caso l’assicurazione non prevede alcuna copertura in caso di morte dell’assicurato, ma se ciò dovesse accadere nel corso di validità della polizza, agli eredi del defunto verrà erogato il cumulo dei premi versati fino al decesso dell’assicurato, rivalutato a seconda del rendimento ottenuto grazie alla gestione del patrimonio operata da parte della compagnia assicurativa.

C) Polizze Vita Caso Morte: questo tipo di polizze assicurano la liquidazione di un capitale al beneficiario indicato in polizza in caso di morte dell’assicurato e pertanto non prevedono alcun versamento da parte della Compagnia nel caso in cui, alla scadenza del contratto, l’assicurato sia in vita.

Potrai definire con noi le caratteristiche della Polizza Vita per sentirlo veramente tuo scegliendo diverse opzioni.

Contattaci per saperne di più →

Posted in: News

Leave a Comment (0) →

Polizza Auto a Tasso Zero

polizza auto a tasso zero Nonostante l’approvazione del governo Letta del decreto Salva Italia per l’abbassamento delle tasse e dei premi polizza auto, con l’inizio del nuovo anno sono arrivati nuovi aumenti oltre che per le utenze fisse e del pedaggio delle autostrade anche per le polizze assicurative RCA. Polizza Auto a Tasso Zero

Infatti, a causa della prolungata crisi economica e del caro benzina, gli automobilisti hanno ridotto l’utilizzo dell’auto, oltre che l’acquisto di veicoli nuovi, e tutti coloro che durante lo scorso anno sono stati responsabili di un sinistro dovranno pagare un premio assicurativo più elevato. Le Regioni più colpite sono l’Umbria, la Toscana, il Lazio, Molise, Friuli Venezia Giulia e Basilicata, e coinvolgeranno circa un milione di italiani.

U.B.A. per venire incontro alle esigenze degli automobilisti in difficoltà economiche e per consentire di assicurare la propria auto in tutta sicurezza ha attivato “Polizza Auto a Tasso Zero”. L’offerta, grazie alle collaborazioni che U.B.A. ha attivato con varie Compagnie di assicurazione tra cui Gruppo Unipol, Milano Assicurazioni, Fondiaria Sai, permette di pagare il premio della propria polizza auto a tasso zero in 12 rate mensili. Polizza Auto a Tasso Zero  Polizza Auto a Tasso Zero

Quindi VIA!!! con Polizza Auto a Tasso Zero …. “Zero interessi e più convenienza!”

Posted in: News

Leave a Comment (0) →

Polizze auto a Km

Polizze auto a KmUn’altra offerta per chi cerca il risparmio sulla propria assicurazione auto. In particolare, questa proposta è adatta a chi fa pochi chilometri all’anno. Questa polizza si basa sulla conta del chilometraggio effettuata dalla scatola nera. Cerchiamo di capirne di più …

(more…)

Posted in: News

Leave a Comment (0) →

Polizza auto a rate

polizza auto a rateI costi di bolli ed RC auto, con i premi assicurativi cresciuti negli ultimi tempi, costituiscono una delle voci di spesa più rilevanti per migliaia di italiani, costretti con cadenze semestrali o annuali a fare i conti con esborsi particolarmente onerosi e a cercare continuamente preventivi di assicurazione per cercare di risparmiare. In considerazione di ciò, alcune compagnie hanno lanciato l’idea di rateizzare i premi assicurativi per le polizze auto; il progetto sarebbe quello di abbandonare le classiche formule semestrali o annuali puntando per l’appunto su un frazionamento dei costi.

Per venire incontro ai propri clienti U.B.A. dà la possibilità di stipulare la propria assicurazione con Compagnie che permettano il pagamento della polizza auto a rate mensili. In questo modo il pagamento della polizza RC auto non diventa per l’assicurato un salasso. La proposta prevede dieci o undici rate mensili senza costi aggiuntivi. Tra l’altro in molti casi l’offerta di pagare la polizza auto a rate non prevede neanche il pagamento degli interessi. La rateizzazione del premio RC auto vuole cercare di mettere un freno al fenomeno delle auto che circolano prive di una copertura assicurativa, un fenomeno che in Italia coinvolge circa 4 milioni di veicoli. Gli effetti di questo fenomeno si ripercuote principalmente su coloro i quali invece assicurano regolarmente il proprio veicolo. Il vantaggio di poter stipulare una polizza auto a rate è innanzitutto quello di non dover sborsare una cifra a volte cospicua in un’unica soluzione.

A completare l’offerta il fatto che la rateizzazione non comporterebbe costi aggiuntivi. Il finanziamento in 10 rate è possibile per polizze con frazionamento semestrale ed è offerto ai clienti già in portafoglio come ai nuovi, mentre le polizze con frazionamento annuale possono beneficiare del finanziamento in 11 rate, offerto soltanto ai già clienti. In entrambi i casi il cliente inizia a pagare dal mese successivo.

Contattaci per saperne di più

Posted in: News

Leave a Comment (0) →

Polizze solidali

U.B.A. vicina all’ambiente e alla solidarietà.

Polizze solidaliLa società ha stipulato un accordo di convenzione con l’associazione di volontariato AEOPC (Associazione Operatori Protezione Civile e Ambientale) di Padova per la nuova campagna polizze solidali “Sostienici risparmiando”. La convenzione riguarda i rami assicurativi: RC Auto – CVT – Polizze Infortuni – Polizze per la casa – Assicurazioni Sanitarie – Piani previdenziali.

Chi stipulerà una polizza assicurativa attraverso questa convenzione diventerà sostenitore di AEOPC Padova, poiché una quota del premio assicurativo verrà devoluta a sostegno dei progetti dell’associazione e se vorra potrà anche diventare un membro associativo avendo diritto con la tessera a tutte le convenzioni sottoscritte da AEOPC. polizze solidali polizze solidali polizze solidali

Come sottoscrivere la convenzione?polizze solidali

E’ semplice: per qualsiasi ramo assicurativo basta contattarci e chiedere insieme al preventivo di aderire alla convenzione per donare una quota del premio ad AEOPC.

Fondi raccolti: € 115,00

Assicurazioni e solidarietà corrono insieme con le convenzioni stipulate da UBA.

Per maggiori informazioni guarda la sezione dedicata nel sito AEOPC Padova.

Posted in: News

Leave a Comment (0) →

Assicurazione per i collaboratori domestici

Assicurazione per i collaboratori domesticiL’assicurazione sulla casa copre anche i collaboratori domestici (COLF)?
Sono molte le famiglie italiane con entrambi i coniugi impegnati al lavoro che scelgono di farsi aiutare nelle faccende domestiche e nella gestione dei bambini da colf e collaboratori domestici.

Molto spesso si sceglie di retribuire il collaboratore con una quota mensile o settimanale, ma nel caso si provveda con un pagamento in contanti è bene conoscere la normativa.

(more…)

Posted in: News

Leave a Comment (0) →

Assicurazione elettronica

Assicurazione elettronicaIl prossimo 18 ottobre 2013 entrerà in vigore il regolamento sulla progressiva dematerializzazione dei contrassegni di assicurazione, che nel giro di due anni porterà alla definitiva eliminazione del contrassegno assicurativo cartaceo dai parabrezza delle auto (il caro vecchio “bollo”) a vantaggio della cosiddetta “assicurazione elettronica”, ovvero un sistema telematico virtuale attraverso cui sarà possibile verificare in tempo reale, collegandosi alla banca dati della Motorizzazione, la corrispondenza dei dati relativi al veicolo con l’esistenza e la validità della Responsabilità Civile obbligatoria.

La banca dati della Motorizzazione verrà sviluppata incrociando gli elenchi dalle altre banche dati già esistenti a Roma, cioè l’Archivio Nazionale dei Veicoli e l’Anagrafe Nazionale degli Abilitati alla Guida, con le informazioni su data di decorrenza, sospensione e scadenza delle polizze che saranno fornite in tempo reale dalle compagnie assicurative. I dati forniti dalle società saranno comunicati istantaneamente o, al massimo, entro la data di decorrenza, al Ministero attraverso una piattaforma web dedicata oppure attraverso l’Ania.

Il processo di dematerializzazione avverrà nell’arco di due anni dopo che saranno completate tutte le tappe previste. In particolare:

  • entro il 17 novembre 2013 la Motorizzazione Civile renderà operativa la struttura informatica della banca dati;
  • entro il 17 dicembre 2013 sempre la Motorizzazione riempirà il database trasferendovi le informazioni contenute nella banca dati dell’Ania;
  • tra il 18 ottobre 2014 e l’aprile 2015 saranno attivati i sistemi di accesso e trasmissione via internet delle informazioni necessarie all’aggiornamento del database da parte delle compagnie d’assicurazione e la possibilità, in base a requisiti da determinare, di accedervi da parte dei cittadini;
  • entro la primavera dl 2015 sarà operativa la possibilità di collegamento della banca dati con le apparecchiature per il controllo del traffico e il rilevamento a distanza delle violazioni delle norme del codice della strada attraverso le quali sanzionare automaticamente la mancanza di copertura assicurativa;
  • infine, entro il 18 ottobre 2015, il contrassegno cartaceo scomparirà definitivamente dalle automobili, e con esso le polizze Rc auto false.

 

Ulteriori informazioni e aggiornamenti nel sito della Motorizzazione civile di Padova nel Portale dell’Automobilista.

Posted in: News

Leave a Comment (0) →
Page 1 of 2 12